cura-capelli

3 Semplici mosse per prendersi cura dei capelli

Condividi

Le persone particolarmente attente al proprio aspetto e alla cura del corpo, amano tutelare la salute e la bellezza dei capelli. Non sempre però sono chiari i passaggi da eseguire per far sì che la propria chioma, appaia sempre profumata, lucente ed in salute.

Di seguito andremo a vedere quali sono 3 semplici mosse da seguire per prendersi cura dei capelli.

  1. Bando a prodotti scadenti

Utilizzare prodotti professionali per i capelli è il primo passo per curarli e renderli perfetti sia al tatto che alla vista. Molti si domanderanno cosa hanno i prodotti professionali in più rispetto a quelli non professionali. La differenza fondamentale sta nel modo in cui i primi si prendono cura della cute. I prodotti professionali infatti sono composti da principi attivi portentosi, che permettono di eseguire una corretta fase igienica su tutto il cuoio capelluto. Tutto questo è importantissimo poiché il derma che ricopre la testa, necessita di essere purificato e deterso con regolarità, ma soprattutto con ingredienti delicati e con il giusto Ph. Optare per prodotti di qualità, significa anche saper scegliere tra le decine e decine di tipologie di shampoo, balsami e maschere presenti in commercio. Solitamente le linee più gettonate sono quelle per: capelli grassi, secchi e sfibrati, colorati, ricci o lisci. Gli shampoo professionali servono a rimuovere tutte le impurità dalla cute e dalla lunghezza del capello, mentre i balsami e le maschere servono come trattamenti sporadici, da effettuare però con regolarità per far sì che la chioma sia sempre fluente e setosa.

  1. Utilizzare le spazzole giuste

Utilizzare i prodotti professionali giusti per la cura dei capelli, significa anche saper scegliere le spazzole più adatte per fonare il proprio tipo di capelli. Chi indossa delle extension ad esempio, deve prediligere le spazzole apposite, studiare per evitare la creazione di nodi alla loro attaccatura. Chi desidera capelli lisci e setosi, ma ha lunghezze troppo elevate da gestire, dovrebbe puntare su spazzole a rullo, in modo da modellarli e ridurre il crespo. In questi casi più i capelli sono lunghi e più il diametro della spazzola aumenta. I modelli con tecnologia iconica ed antistatica invece, sono perfetti per chi ha i capelli particolarmente elettrici e che tendono a gonfiarsi con facilità. I pettini di legno, di carbonio o di plastica, possono presentare una zona a “forchetta” o a “coda” nella parte finale. Questo li rende perfetti per chi deve eseguire delle acconciature o semplicemente ravvivare dei ricci che non possono essere gestiti con una normale spazzola.

  1. Eseguire una corretta asciugatura

Secondo molti esperti, la soluzione migliore sarebbe quella di lasciarli asciugare in modo naturale, all’aria aperta. Verrà da sé dedurre quanto possa essere un’operazione deleteria in inverno o per chi soffre di cervicale. Ecco quindi l’esigenza di tamponare quanto più possibile l’eccesso d’acqua dai capelli con un asciugamano e proseguire con una phonatura moderata. Mai utilizzare fonti di calore elevate, in quanto potrebbero risultare nocive per la salute dei capelli ma anche per il loro aspetto, che tenderebbe a diventare opaco e ruvido. I phon dotati di diffusore sono da preferire, poiché permettono al colore di espandersi in maniera uniforme e non su un punto specifico.

Articolo tratto dal blog:
https://www.estetista.net/